Il grande Gatsby, un film che fa sognare

Leonardo Di Caprio, "Il grande Gatsby"
Leonardo Di Caprio, “Il grande Gatsby”

“Non ho mai conosciuto un uomo dotato di tanta speranza, né probabilmente lo troverò mai più”. In questa frase pronunciata da Nick Carraway l’unico vero amico di Jay Gatsby, sta tutto il significato di questa grandiosa opera cinematografica. 

Le origini povere di Gatsby descritte nel film fanno comprendere chiaramente che quello che noi desideriamo nella nostra testa può accadere e materializzarsi, l’importante è sentirsi di essere capaci di realizzare qualcosa di grande anche se tutto a volta ci rema contro. Questa è l’essenza del grande Gatsby, e se nel 1974 Jack Clayton ne aveva fatto un film seguendo il romanzo di  Scott-Fitzgerald, pagina per pagina, il geniale Baz Luhrmann fa molto di più: segue le linee letterarie facendone una pellicola memorabile assolutamente moderna, girata in 3D giustificato dalla maestosità della feste, dalle corse in macchina avvincenti, e mostrandoci una periferia di New York infernale. La regia è talmente dinamica che coinvolge lo spettatore nel magico mondo delle feste colorate nella sontuosità della villa di Gatsby, la stessa fotografia aumenta il potenziale spettacolare di alcune scene, e la colonna sonora fatta di note house music che sostituisce magistralmente il jazz vecchia maniera, sorprende non poco. Leonardo Di Caprio è bravissimo, e supera di gran lunga l’interpretazione dell’affascinante Robert Redford, grazie alla sua eleganza e al carisma recitativo che lo promuove definitivamente tra i più grandi  attori del nostro tempo.  Per niente affascinante Carey Mulligan nel ruolo di Daisy, oggetto dell’amore di Gatsby;  Tobey Maguire invece è nel suo ruolo piu’ importante tra tutti quelli interpretati nella sua carriera. Tra lui e  DiCaprio, la chimica  è tangibile e Jay Gatsby e Nick Carraway ci sembrano più umani che mai. Tornando alla magnifica colonna sonora, i pezzi più belli da ascoltare e riascoltare sono: “Back to Black” di Ami Winehouse cantata da Beyonce e André 3000, Lana Del Rey in “Young and Beautiful”, Gotye “Hearts a mess”, Sia “Kill and run”. “The Great Gasby” di Baz Luhrmann è l’espressione più moderna ed esteticamente più bella del vero cinema d’intrattenimento. Chi ama questa straordinaria arte ne rimarrà rapito.

(Ilario Citton)

Annunci

1 Comment

  1. Ciao Ilario, non mi trovi d’accordo. Robert Redford – in quanto a recitazione – è irraggiungibile per Di Caprio e il film è un grande fumettone, banale e noioso. Se non fosse il remake di un film famosissimo e stupendo, questo sarebbe di suo un film senza nessun pregio, ma dovendo sostenere un minimo di confronto è veramente da sconsigliare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...