Un saluto a Enzo Jannacci

Le incursioni cinematografiche di un cantautore cabarettista che è stato soprattutto un profondo conoscitore della realtà.

 

Enzo Jannacci nasce a Milano nel 1935 ed il suo esordio nel cinema è del 1964 con il film La vita agra di Carlo Lizzani. E’ poi protagonista di un episodio (Il frigorifero) diretto da Mario Monicelli del film collettivo Le coppie  (1970) e de L’udienza di Marco Ferreri (1971). Nel 2010 è tra gli interpreti de La bellezza del somaro di Sergio Castellitto,  nel quale interpreta il ruolo dell’anziano fidanzato della figlia adolescente dei protagonisti. Ha composto anche numerose colonne sonore, come quella di Romanzo popolare di Mario Monicelli (1974), la cui canzone principale è Vincenzina e la fabbrica e quella di Pasqualino Settebellezze di Lina Wertmüller (1975), poi Sturmtruppen del 1976, Gran bollito di Mauro Bolognini (1977), Saxofone di e con Renato Pozzetto (1979) e Piccoli equivoci di Ricky Tognazzi (1989). Muore nella sua Milano il 29 marzo 2013.

(a cura della redazione)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...